In Italia 2024 sotto la lente d’ingrandimento

L’impalcatura della traccia è rimasta invariata alla versione originale. Transitare quello stile facendogli attraversare il tempo è il tentativo principale che Fibra ha voluto effettuare.
L’andamento del brano risulta immortale, con la prima strofa invariata che fa quasi da introduzioni ai featuring ed a ciò che di nuovo, si vuole raccontare.

La rivisitazione di questa canzone è simile ad una parete piena di istantanee, dove incolonnate insieme alle tante bellezze e maledizioni di un paese, si aggiungono nuovi punti di vista.
La volontà evidente degli artisti che si percepisce, è quella di voler buttare fuori altre verità effimere e misteri del made in Italy. La clessidra negli anni ha continuato il suo inarrestabile corso, ma niente ha intaccato il senso di questa traccia che funziona e non perde di significato.

La voce di Emma è graffiante ed amalgamata al ritornello allo stesso modo di Gianna Nannini. Lineare e lampante come una voce narrante che sottoscrive gli eventi descritti.

Baby gang mette a nudo le diversità tecniche del rap moderno con una cadenza molto attuale, senza snaturare e distaccandosi troppo dal precedente. Le due strofe inedite mischiano episodi e personaggi storici alle attuali condizioni sociali che sono, per certi versi,addirittura peggiorate e precipitate.

NextMusicAwards
NextMusicAwards

ultimi post

instagram

follow us